Python Pizza – Le nuove tendenze di programmazione

 


Anche la programmazione ha le sue tendenze e a dettarle c’è anche Python il linguaggio di programmazione ad alto livello che oggi è tra i più usati al mondo e che è stato rilasciato per la prima volta pubblicamente nel 1991 da Guido van Rossum, programmatore olandese che al momento è operativo in Dropbox.
Un mondo che ha una sua dimensione “italiana”, Python Italia per l’appunto, che per il secondo anno ha organizzato a Napoli una conferenza tecnica gratuita con lo scopo di far luce sulle ultime tendenze di programmazione. Ecco cos’è il Python Pizza che si sta tenendo proprio oggi, 15 settembre al Pan.

I PROTAGONISTI

Otto gli speaker di Python Pizza, provenienti da tutta Italia per partecipare a sessioni di talk per gli addetti al settore. L’idea è invogliare le persone a creare a loro volta community locali, eventi e conferenze per accelerare lo sviluppo tecnologico al Sud Italia e non solo. Il tutto scambiando buone pratiche e storie di innovazione e soprattutto visioni futuristiche.Tanti gli argomenti trattati dagli speakers.
Dal Codice Ratio, progetto per la creazione nuova tecnica per la trascrizione, interpretazione e conservazione dei documenti dell’Archivio segreto Vaticano di cui parlerà Elena Nieddu fino all’approccio ai micro-servizi per le web-application illustrato da Domenico Testa.
Iacopo Spalletti invece si concentrerà sulle applicazioni real-time con Django mentre Vincenzo Santopietro esplorerà con i presenti il mondo dell’intelligenza artificiale. Intanto a far chiarezza sugli errori del coding e sul come evitarli poi ci sarà Valerio Maggio.

UNA COMMUNITY A TUTTA INNOVAZIONE

E quelli elencati sono solo alcuni dei relatori, speakers e ospiti dell’evento. Un maxi evento gratuito a portata di programmatori che ha registrato il sold-out già da mesi a dimostrazione del grande fermento della community Python e del panorama dell’innovazione. Il tutto anche grazie a 012factory che ha creduto sin da subito in questa conferenza e ha subito deciso di supportare economicamente e la conferenza sponsorizzandola come hanno fatto d’altronde JetBrains, Roll, Tattakki, NotABugConf, Bit4id e ovviamente Python Italia e la Python Software Foundation, realtà internazionale supportata da realtà quali Amazon, Google, Bloomberg, Indeed, Microsoft, Digital Ocean, O’Reilly, Anaconda e tanti altri.

Altre informazioni su Python Pizza qui www.python.pizza
Pubblicato da: Press
Categoria: