#2 Modulo



Il valore del fare squadra è stato al centro del secondo modulo dell’Academy di 012factory. Tre incontri, il 4, l’11 e il 15 giugno, che sono serviti agli allievi della quinta edizione per saperne di più della gestione delle risorse umane e anche per interrogarsi su che tipi di “team leader” vogliono essere e soprattutto per domandarsi “Chi mi affianca?”.

 

Dopo il team building e dopo il primo modulo in cui ci si è concentrati sulla “scintilla” creativa o imprenditoriale che dir si voglia i soci di 012factory durante il primo incontro di questo modulo sono partiti dall’idea di un imprenditore 1.0 che una volta superato l’individualismo impara a indossare più giacche per rispondere alle esigenze del proprio business e che una volta creato il giusto team riesce a guidare il proprio gruppo di collaboratori. E soprattutto riesce a lavorare con loro per realizzare qualcosa di bello.

 

È fondamentale, però, scegliere le giuste persone con cui intraprendere il proprio viaggio verso il successo. E bisogna dar loro i giusti incarichi e saper gestire adeguatamente il tanto paventato “work flow”. E così dopo una rapida guida a programmi gestionali e organizer digitali e qualche prova pratica via app, o computer che fosse

 

Invece, il secondo momento del modulo è avvenuto grazie a una serie di One to One con i soci che hanno ascoltato ancora una volta i progetti e i sogni degli allievi dell’Academy dando loro feedback e consigli mirati. Nella terza giornata del modulo, poi, c’è stato, come di consueto, il momento del confronto grazie agli speaker ospiti. Giovanni Mori di Gi Group ha parlato di quanto sia importante in un mercato del lavoro che sta cambiando a doppia velocità sia importante puntare sulla trasversalità e la specializzazione delle risorse umane per essere più competitivi. A dare la ricetta della squadra giusta è stato il pastry chef Mario Di Costanzo che, dopo aver parlato della sua esperienza anche in grandi aziende dolciarie come la Lindt, ha spiegato agli allievi come l’organizzazione ai massimi livelli di una brigata di cucina possa salvare dagli imprevisti. Come scegliere chi ci affianca? Per il pasticciere la giusta squadra è quella che supporta i sogni del leader.

 

Però altrettanto importante è per l’imprenditore perfetto avere i piedi ben saldi sulla terra ferma. E così l’avvocato Sergio Carozza ha parlato di tutele e lavoro svelando agli aspiranti startupper un mondo fatto di contratti equi, tutele e diritti per i lavoratori e sicurezza.

 

E poi, dopo esser stati ispirati e motivati dalle parole di Antonio Furno, Project Manager di STMicroelectronics altri tre allievi dell’Academy di 012factory hanno presentato i loro progetti ricevendo consigli ad hoc dagli stessi speaker che hanno dimostrato loro quanto sia importante guardare il proprio progetto con uno sguardo obiettivo per coglierne pecche e carenze e agire per perfezionare il tutto. Meglio se insieme a un team di fidati collaboratori.

 

E con questa nuova consapevolezza il viaggio è pronto a continuare con il terzo modulo in cui ci si concentrerà su Business plan & Canvas, termometri per sapere tutto quello che c'è da sapere sulla propria impresa.

Ti sei perso qualcosa?
Ecco quali sono stati gli Speaker protagonisti del secondo modulo.